Prefazione

a cura di CLAUDIO GALLI

 

L'autore ha chiesto la disponibilità all'ex capitano della Maxicono del Grande Slam, campione di fama internazionale, nonchè compagno di squadra, di poter occuparsi della prefazione del libro. Claudio Galli, con grande disponibilità ed entusiasmo, ha accettato il ruolo e, dopo aver letto con particolare attenzione il libro, ha presentato a Cova alcune pagine di ottima fattura, grande partecipazione e rara bellezza.

L'intera prefazione è visibile anche sfogliando le prime pagine del libro proposte on-line.

 

Riportiamo qui i passaggi iniziali e finali:

In qualità di appassionato lettore di libri, è stato per me un grosso onore quando l’autore  (permettetemi di chiamare Carlo Alberto in questo modo) mi ha chiesto di scrivere la prefazione di questo testo. Onore ancora maggiore in relazione al contenuto del libro stesso. Non so a quante persone venga concessa la possibilità di poter parlare di un’opera che racconti una parte importante della propria vita, che ti permetta di riscoprire sensazioni, odori ed eventi di quando eravamo padroni della vita, o, come generalmente si definiscono le persone in quello stato, giovani.

[...]

Dalla sua caparbietà e volontà nasce questo libro che è un racconto personale e, contemporaneamente, quello di un’epopea, ma che, come il carattere di Carlo, non ti impone una chiave di lettura ma, anzi, ti incoraggia a cercarne una personale. Io le mie ve le ho descritte ora tocca a voi immergervi nella lettura e trovare la vostra...